fondo_banner

COOPERATIVA ARCIPELAGO

La Cooperativa Arcipelago nasce per il volere di ANFFAS operando a favore di persone che presentano disabilità intellettive e relazionali.

FORMAZIONE E SOSTEGNO

“Casa Arcipelago” Anffas Nord Milano propone un percorso di formazione che accompagna persone con disabilità intellettiva ad una maggiore consapevolezza delle proprie possibilità di autonomia.

ANFFAS ACCANTO ALLE FAMIGLIE

Anffas da più di 50 anni sostiene con impegno e determinazione le famiglie delle persone con disabilità intellettiva, attraverso la costruzione di reti di condivisione sociale a livello locale e nazionale.

NOI SIAMO

IL PROGETTO CASA ARCIPELAGO
Un percorso di sperimentazione esclusiva che
nasce nell’intento di avviare all’autonomia abitativa.

IL PROGETTO

La struttura Arcipelago composta da 5 nuovi alloggi è destinata ad ospitare persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, che potranno soggiornare per un tempo variabile rispetto alle proprie rispettive esigenze.
Gli abitanti suddivisi in gruppi di 3/4 persone per appartamento in camere singole e doppie, raggiungeranno un massimo di 14 persone all’interno dell’abitazione.
L’obiettivo di garantire la necessaria indipendenza e relativa privacy in un contesto comune è lo scopo per facilitare la convivenza e agevolare un percorso di apprendimento di autonomia abitativa. Delle 5 unità, 3 alloggi sono destinati a percorsi di indipendenza abitativa rivolti a persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, mentre gli altri 2 alloggi sono dedicati ad altre tipologie di persone che per esempio, per limitate capacità reddituali o per altri motivi contingenti, non riescono a soddisfare le proprie esigenze abitative nel libero mercato.

LO SVILUPPO

IL PROGETTO CASA ARCIPELAGO SI INSERISCE NEL TERRITORIO
E INTENDE RAGGIUNGERE I SEGUENTI OBBIETTIVI.

Il rafforzamento dei legami nel quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo,
(scuole, CAG, centro anziani).
La costruzione di reti di condivisione sociale con i soggetti locali
(parrocchia, associazioni, cooperative, organizzazioni del terzo settore).
L’attivazione di forme di collaborazione tra persone con disabilità e abitanti
volte a rafforzare i legami sociali attraverso la proposta di servizi innovativi
(spesa a domicilio, portierato sociale ecc..).

Una Palestra
Alloggi per l’avvicinamento alla residenzialità.
È lo spazio della sperimentazione all’autonomia abitativa, a chi vuole misurarsi in una temporanea esperienza fuori dal nucleo familiare.
La mia Casa
Spazio per l’autonomia e l’inclusione sociale.
A questo spazio accede chi ha già percorso un primo periodo di sperimentazione all’indipendenza abitativa e si è dimostrato idoneo ad affrontare questo percorso di crescita individuale.
Vicini più Vicini
Costruzione di reti di vicinato solidale.
Due appartamenti sono stati pensati anche per chi potrà contribuire a sostenere il progetto di autonomia abitativa delle persone con disabilità.

LA STRUTTURA

UN PROGETTO ASSAI IMPEGNATIVO ED AMBIZIOSO.

Dopo 14 anni di economie, di raccolta fondi e di donazioni siamo riusciti a ottenere una somma che ci ha consentito di fare questo importante passo.
Con il contributo della Fondazione Cariplo abbiamo acquistato, tramite la nostra Cooperativa Arcipelago, una porzione dello stabile di Via Milazzo in Cinisello Balsamo.
Qui abbiamo costruito 5 mini appartamenti per preparare i giovani con disabilità intellettiva ad una vita indipendente, sino a 12 persone con disabilità non grave.
Alla fine di una preparazione di 12/18 mesi, chi risulterà idoneo potrà trasferirsi in via definitiva presso la struttura.

GLI ASPETTI SOCIO-EDUCATIVI

PROGETTAZIONE PARTECIPATA
La parte strutturale e gli aspetti organizzativi di Casa Arcipelago sono stati realizzati attraverso una progettazione partecipata alla quale hanno contribuito persone con disabilità intellettiva, familiari, operatori e tecnici.

I PERCORSI EDUCATIVI
Casa Arcipelago offre a giovani con disabilità e alle loro famiglie la possibilità di pensare e sperimentare forme di autonomia attraverso la realizzazione di percorsi educativi personalizzati.

RETI DI SUPPORTO
Un progetto così impegnativo ha bisogno di forti reti di supporto e di relazione e del sostegno delle amministrazioni comunali e delle realtà territoriali.

LA CARTA DEL SERVIZIO
E’ lo strumento che gli enti adottano per raccontare ciò che li caratterizza e garantire e migliorare la qualità dei servizi offerti.

CONTATTI

INVIACI UNA MAIL